Skip to content

ribaltiamo il punto di vista ovvero azione americana contro presidio permanente nella notte di venerdi’

questa è poprio da raccontare: stavo andando al presidio e cosa vedo…

i carabinieri!

e gente in manichette corte all'una di notte…=americani! 

guardo meglio, una macchina rovesciata davanti al presidio i compagni intorno…

cos'è successo?

una storia incredibile. gli americani sono stupidi e chi se la fa con loro è ancora più stupido: lei (una certa f. con una ka rossa) vuole fare "l'azione" per il si al dal molin… forse solo per farsi bella all'amico della ederle che aveva in macchina, o per fare gli spavaldi davanti alle altre 2 macchine con altri 4 americani a bordo che la seguivano.non sappiamo il perchè ma fatto sta' che vuole passare in macchina davanti al presidio e gridare "si al dal molin!!!".

guidare e gridare richiede coordinazione.

lei non era coordinata.

nessuno che ha visto la scena riesce a crederci, ma come ha detto mr. S. "sono americani, la prossima volta che vedo una macchina yankee che fa un incidente mi aspetto che esploda"

la signorina f.: guidando e gridando "si al dal molin" cosa fa?

1)sbatte contro la macchina della compagna M. (che era parcheggiata!!!)

americani stupidi coglioni incidente no dal molin si dal molin azione polizia carabinieri presidio permanente notte di venerdi 2 due marzo 2007

2)si RIBALTA!!!!!!!!

americani stupidi coglioni incidente no dal molin si dal molin azione polizia carabinieri presidio permanente notte di venerdi 2 due marzo 2007macchina yankee ribaltata ka rossa f gazzettino foto pirate incidente

…e proprio davanti all'ingesso del presidio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

i compagni sono subito corsi per aiutarli ad uscire dalla macchina e prestagli il primo soccorso. lui non si e' fatto nulla, lei si e' rotta una calza, sbucciata un palmo e un ginocchio.

si e' stati corretti, anche troppo. poi sono arrivati anche gli sbirri a fare delle perizie in collaborazione con i cc (che scenette che ci siamo gustati:),è arrivato uno del gazzettino di vicenza a fare le foto (lei si e' messa davanti a dire che viene violata la sua privacy, e lui che gli risponderle "se hai problemi, puoi rivolgerti al mio avvocato che insegna a tutti gli avvocati che si formano a padova"). poi e' arrivata il carro attrezzi che si è portata via le due macchine (gli si è dato una mano a raddrizzare l'auto -ma non a pedate come qualcuno sperava-) e la ka era proprio da buttare. gli si voleva chiedere se volevano un pasagggio per "go home", ma forse poteva suonare provocatorio… 

🙂

ps:mille grazie al fotografo D. che mi ha mandato le foto (bisogna sempre girare con una macchina fotografica, ricordatevelo tutti!) e la titolista G. 

3 Comments